IGEA VIRTUS AVANTI IN COPPA, ELIMINATO IL ROCCA DI CAPRILEONE AI RIGORI

15.10.2015
L'Igea Virtus elimina il Rocca di Caprileone dalla Coppa Italia alla lotteria dei calci di rigore, dopo essere stata sconfitta per 2-1 al novantesimo (2-1 era finita anche al D'Alcontres, ma per i giallorossi, lo scorso 23 settembre). I ragazzi di Mister Raffaele iniziano col piglio giusto il match e dopo 17 minuti potrebbero passare, ma Scardino si oppone di piede a Mento che aveva colpito da distanza ravvicinata. Sul capovolgimento di fronte, Lima concretizza una manovra in velocità del Rocca, favorito anche da un rimpallo in area che lo libera al tiro: Inferrera nulla può sulla botta a mezza altezza che si insacca al l'angolino alla sua sinistra. L'Igea accusa il colpo e il Rocca sfiora ripetutamente il raddoppio con lo stesso Lima (21'), Schepisi (29') e D'Anna (41'). Le punte giallorosse hanno le polveri bagnate e non riescono a sfruttare la mole di gioco prodotta da Cardia e Quattrocchi. La ripresa inizia subito in salita: dopo sei minuti il Rocca raddoppia con Santo Biondo, spina nel fianco della difesa giallorossa, abile ad eludere l'intervento di un avversario è a fulminare Inferrera con un diagonale secco da destra a sinistra. Al 58' l'episodio che cambia la gara: punizione di Cardia, palla che spiove in area e Dall'Oglio svetta su tutti ed insacca il pallone del 2-1 che ristabilisce la parità tra le due compagini. Il ritmo del Rocca cala vistosamente, mentre l'Igea guadagna terreno e, pur non impensierendo Scardino, tiene in mano le redini del gioco senza soffrire. Gli ultimi sussulti all'83' (Arigo' da pochi passi tira in bocca ad Inferrera dopo una veronica in area giallorossa) e all'88' (Cannavo' sciupa calciando a lato la palla del 2-2).  Il Rocca chiude in 10 per l'espulsione di Triolo, autore di una scorrettezza ai danni di Di Stefano in area a palla lontana. Dal dischetto prevalgono igiallorossi: calcia fuori Mento, ma fanno centro Cardia, Dall'Oglio, Ravida' e Cannavo'.Per il Rocca  errori fatali di Arigo' e Lima. Tra i giallorossi sugli scudi Inferrera, Cardia e Dall'Oglio, sempre più bomber della squadra e nella ripresa schierato da Raffaele al centro del reparto avanzato. A dispetto delle numerose assenze (Crinò e Isgrò su tutti) e delle precarie condizioni di molti calciatori in panchina anche solo pro forma, l'Igea avanza nella competizione tricolore e guarda al prossimo impegno di campionato con ulteriore fiducia ed il morale alle stelle. ROCCA DI CAPRILEONE: Scardino, Triolo, Longo; Saggio, Barberi, Galati; Lima, Segreto (Miano), Schepisi (Arigo'), D'Anna (Ceraolo), Biondo. A disp. Caruso, La Maestra, Fazio, Isgro'. ALL. RICCIARDELLO IGEA VIRTUS: Inferrera, Ravida', Dall'Oglio; Mazzu' ( Andaloro), Cardia, Di Stefano; Crifo', Quattrocchi, Di Salvo ( Calabro'), Mento, Cannavo'. A disp. Galipo', Lanza, De Pasquale, Accordino, Valenti. angoli 5-5. Ammoniti: Lima, Ravida', Dall'Oglio, Cannavo'. Espulso Triolo all'88'. Spettatori 400 circa, di cui un centinaio ospiti. Arbitro: Gemelli di Messina. IL CAPO UFFICIO STAMPA DOMENICO LA CAVA  

Commenti

Disponibili cento biglietti per i tifosi giallorossi per il ritorno di Coppa a Rocca di Caprileone. Prevendita dalle 16 di oggi alle 18 di domani. Allo stadio botteghini chiusi
RAFFAELE, DALL'OGLIO, INFERRERA: FIRME D'AUTORE