e sono sei:C.di Messina 0 - Igea 2

08.03.2015
Sesta vittoria consecutiva per l’Igea Virtus che batte il Città di Messina nell’insolito derby di Mili Marina e si porta al quarto posto in graduatoria, scavalcando l’Acireale, sconfitto a Rosolini. I giallorossi mettono adesso nel mirino la terza piazza, occupata dal Milazzo, distante una sola lunghezza. A decidere il match del “Garden Sport” ci ha pensato Antonio Isgrò, autore di una bellissima doppietta ed autentico trascinatore della formazione di Peppe Raffaele. E’ un’Igea Virtus da record, che non ha assolutamente voglia di fermarsi e che ha conquistato nelle ultime sei gare ben 18 punti, numeri da capolista che stanno facendo sognare la tifoseria giallorossa. Gara vivace ed equilibrata in avvio a Mili Marina, i barcellonesi si trovavano di fronte una formazione in salute, reduce da 7 risultati utili consecutivi, che però nulla ha potuto contro lo strapotere igeano. La gara cambia al 35’, minuto in cui l’undici di Raffaele si porta in vantaggio. Perfetto lancio di Biondo che serve Isgrò, il numero undici igeano s’invola sulla fascia, salta Fleri, si porta davanti al portiere biancoscudato Trovato e lo batte con un preciso sinistro. Passano 7 minuti e l’Igea Virtus raddoppia. E’ ancora Isgrò a realizzare, stavolta con un bel destro che s’insacca alle spalle del giovanissimo portiere di casa, che nulla può fare per evitare la seconda rete dei barcellonesi. Nella ripresa ci si attenderebbe la reazione della formazione di D’Alessandro, in realtà è ancora l’Igea Virtus a farsi preferire e gli uomini di Raffaele sfiorano il tris, prima con Isgrò che sfiora la sua personale tripletta, calciando di poco a lato da buona posizione, poi con Biondo che approfitta di un errato disimpegno di Fragapane, ma la sua conclusione viene deviata in angolo da un difensore messinese. Il Città di Messina si fa vivo con un colpo di testa di Matera, che termina fuori. Davvero troppo poco per pensare di riaprire il match. I padroni di casa rimangono anche in dieci, con il giovane Costa, che viene espulso per somma di ammonizioni. Termina 2-0 in favore della formazione di mister Raffaele, che sta davvero collezionando record, le sei vittoria di fila costituiscono un filotto straordinario, che hanno portato l’Igea Virtus al quarto posto, ed il terzo è vicinissimo, a portata di mano, ad una sola lunghezza di distanza. Domenica prossima è in programma lo scontro diretto tra Acireale e Milazzo, mentre i barcellonesi riceveranno al “D’Alcontres” la visita del pericolante Rosolini. Mister Peppe Raffaele già punta alla settima vittoria consecutiva ed al terzo posto in classifica. tratto da www.24live.it

Commenti

Arbitro Emiliano per C.di Messina - Igea
dicono di noi:Raffaele il "RE MIDA" DELL'IGEA