E SONO SETTE : IGEA BATTE ROSOLINI 2-0

15.03.2015
Non è stata certamente la migliore Igea Virtus della stagione, ma la squadra di mister Peppe Raffaele strappa comunque i tre punti, superando 2-0 il Città di Rosolini. Al “D’Alcontres”, i giallorossi faticano contro la formazione siracusana, ordinata e ben messa in campo dal tecnico Orazio Trombatore, resiste anche in inferiorità numerica, ma nella ripresa esce fuori l’Igea che colpisce con Biondo e Ravidà. In avvio di gara, però, i padroni di casa si dimostrano incerti e faticano a pungere, mentre gli ospiti si chiudono bene e si fanno vedere per primi in attacco con Martines, ma Galipò evita guai peggiori. Al 18’ la conclusione di Antonio Genovese viene respinta da Fornoni, l’attaccante era comunque finito in posizione irregolare. Gli ospiti bloccano le offensive dei giallorossi, poco brillanti rispetto alle ultime uscite, e la partita resta bloccata. Al 27’ la svolta del match: Cardia lancia Isgrò che si invola verso la porta avversario e viene messo giù da Brancato: Leotta di Acireale non ha dubbi ed estrae il rosso, lasciando il Rosolini in dieci per oltre un’ora. Al 30’ doppia chance per l’Igea, ma Fornoni si supera, prima, sulla punizione di Di Stefano, poi, sul secondo tentativo di Biondo. I padroni di casa cercano di prendere campo, sfruttando l’uomo in più e chiudono la prima frazione in attacco: al 40’ occasione per Pino che, di testa, sfiora il palo. In avvio di ripresa, subito Igea in avanti, ma Biondo, da fuori, non inquadra la porta. La replica del Rosolini è affidata alla punizione di Maieli, che al 49’ centra la traversa. Pericolo scampato per i giallorossi e mister Raffaele decide, quindi, di dare maggiore peso in attacco con l’ingresso di Paolo Genovese per Lanza. Al 62’ proprio il neo entrato sfiora il vantaggio su cross di Antonio Genovese, mentre un minuto dopo Isgrò, sulla destra, entra in area, cross basso per Biondo che non riesce a concludere da buona posizione. L’Igea è padrone del campo e ci prova ancora con Isgrò che, servito da Genovese, trova la risposta di Fornoni. Il portiere si salva, ma sulla respinta arriva Biondo che, a botta sicura, vede negarsi il gol dal disperato intervento di Monaco che manda in angolo. Costante pressione dei padroni di casa che, al 72’ riescono a sbloccare il risultato con Biondo che, in tuffo, manda in rete il perfetto assist di Isgrò, che suggerisce per il compagno dopo una bella azione personale. È il gol della liberazione per l’Igea che amministra il punteggio, non rischia nulla e, all’85’, chiude i conti con Ravidà che, su cross di Paolo Genovese, con il piatto destro insacca alle spalle di Fornoni. È il 2-0 che mette fine a un match difficile ma che la squadra barcellonese, con determinazione, riesce a far suo, conquistando il settimo successo consecutivo che vale il terzo posto in classifica. L’Igea vola a quota 44, scavalca il Milazzo, ma il distacco dal Città di Scordia resta di 10 punti, che negherebbe ai giallorossi la possibilità di giocare i play-off. Il Rosolini, invece, resta a quota 22 in terz’ultima posizione. Nel prossimo turno, i giallorossi ospiteranno la capolista Siracusa, mentre i siracusani riceveranno il Milazzo. IGEA VIRTUS-CITTA’ DI ROSOLINI 0-0 Igea Virtus: Galipò, Ravidà, Di Stefano, Carrello, Cardia, Lanza (55’ Genovese P.), Biondo (79’ Serraino), Accordino, Pino (73’ Pandolfo), Genovese A., Isgrò. A disp. Scibilia, Mamone, Ferrara, Pandolfo, Serraino, Genovese P., Di Salvo. All. Raffaele. Città di Rosolini: Fornoni, Monaco, Zarouali, Martines, Brancato, Ulma, Di Dio, Maieli, Cammarata (31’ Pisana), Implatini, Ricca (69’ Cosenza). A disp. Poidomani, Rappocciolo, Di Mauro, Pizzo, Di Stefano. All. Trombatore. Arbitro: Leotta di Acireale Assistenti: Di Paola di Catania e Carpinato di Acireale Ammonizioni: Ulma, Ricca, Lanza, Cardia, Pisana Espulso: 27’ Brancato (rosso diretto) tratto da www.messinanelpallone.it

Commenti

TUTTI ALLO STADIO:"I RAGAZZI HANNO BISOGNO DI VOI!"
le immagini dell'ultima gara