Prima Squadra

IGEA VIRTUS FERMATA IN CASA. LA VIBONESE PASSA 1-0

26.11.2017

Tanto rammarico ma con la consapevolezza di aver tenuto testa, e spesso messo in difficoltà, una delle migliori squadre del girone. Questo lo spirito in casa Igea Virtus, che viene punita oltre i propri demeriti da una Vibonese che sfrutta al massimo una delle poche occasioni create e porta così via i tre punti dal “D’Alcontres-Barone”.
Mister Peppe Raffaele conferma l’undici che una settimana ha espugnato Ercolano, con Ingrassia tra i pali, D’Antonio, Fontana, Dall’Oglio e Santamaria sulla linea difensiva, Giovanni Biondo, Pitarresi e Biondi a centrocampo e Santino Biondo, Kacorri e Fioretti in attacco.

 

La gara non decolla e l’avvio è caratterizzato da una lunga fase di studio, qualche tensione di troppo e tanta imprecisione che non permette alle due squadre di sviluppare gioco. Il primo tiro arriva solo al 23’ con un destro da fuori di Fioretti, che finisce altro, e stessa sorte, dall’altro lato, per i tentativi di Allegretti (28’) e Sowe (38’). Al 41’, invece, Biondi parte palla al piede, allarga a destra per Santino Biondo che crossa ancora per Biondi, ma la sua rovesciata è debole e bloccata da Mengoni.
La ripresa sembra svolgersi sugli stessi ritmi ma, al 52’, al primo vero affondo passa la Vibonese: punizione dalla trequarti di Tito, Silvestri al volo mette in mezzo e Vacca, da pochi passi, firma lo 0-1 rossoblù. L’Igea Virtus riparte con carattere, guadagna campo e rinforza ancora il reparto offensivo con l’ingresso in campo di Merkaj, al rientro a 20 giorni dall’infortunio. Gli ospiti pungono al 69’ con un destro di Allegretti, deviato in angolo da Fontana, e sul successivo corner ottimo intervento di Ingrassia, che respinge ancora su Allegretti. Un minuto dopo, su azione d’angolo, lo stesso Fontana viene atterrato in area da Obodo e l’arbitro assegna il rigore. Il dischetto si conferma maledetto per i giallorossi e per Fioretti, che si fa respingere il tiro da Mengoni; si avventa Merkaj ma il portiere si supera e salva per la seconda volta. L’Igea non demorde e, anzi, costringe la Vibonese sulla difensiva: il forcing dei locali porta, al 78’, a un sinistro di Giovanni Biondo che, dopo aver ricevuto al limite da Kacorri, calcia a lato, e all’82’ a un destro ravvicinato  di Fioretti con un dubbio tocco con il braccio di un difensore, ma l’arbitro lascia giocare. Al 91’ la Vibonese cerca di interrompere l’assedio giallorosso con un destro di Obodo, deviato in angolo da Ingrassia e, nonostante gli 8 minuti di recupero e una generosa prova, l’Igea Virtus non riesce ad agguantare quello che sarebbe stato un meritato pari. Lo 0-1 è il primo stop interno stagionale per Dall’Oglio e compagni che, fermi a quota 24, vengono raggiunti al quarto posto proprio dalla Vibonese. Nessun dramma per l’Igea Virtus che, pur con l’amaro in bocca per una sconfitta immeritata, cercherà subito il riscatto nel secondo match consecutivo al “D’Alcontres-Barone”: domenica 3 dicembre arriverà il Palazzolo. 

IGEA VIRTUS-VIBONESE 0-1
Marcatori: 7’ st Vacca

Igea Virtus: Ingrassia, Fontana, Dall’Oglio, D’Antonio, Pitarresi (14’ st Vaccaro), Santamaria (19’ st Merkaj), Biondo G., Biondi (40’ st Ciancimino), Kacorri, Fioretti (46’ st Ferrante), Biondo S.. A disp.: D’Amico, Gatto, Amabile, Tramonte, Cuzzilla. All.: Raffaele
Vibonese: Mengoni, Malberti, Tito, Buda, Silvestri, Altobello (29’ st Franchino), Carannante (39’ st Pugliese), Obodo, Vacca (25’ st Da Dalt), Allegretti (39’ st Bubas), Sowe (48’ st Galullo). A disp.: Brugnoni, Luise, Frezzi, Balestrero. All.: Orlandi
Arbitro: Repace di Perugia
Assistenti: Passoni di Monza e Giorgi di Legnano
Ammoniti: Vacca (V), Sowe (V), Dall’Oglio (IV), Altobello (V), Obodo (V)
Recupero: 2’ e 8’

Ufficio stampa Asd Igea Virtus Barcellona
 

Commenti

DOLCE TRASFERTA A ERCOLANO: L'IGEA VIRTUS VINCE 2-0
L'IGEA VIRTUS DOMINA E VINCE 2-0 CONTRO IL PALAZZOLO. MERCOLEDI’ IN COPPA ITALIA C’E’ IL GELA