IMMENSA IGEA VIRTUS! CONTRO L’AVERSA NORMANNA TERMINA 1-2!

Un’Igea Virtus da applausi ha battuto l’Aversa Normanna allo stadio “Augusto Bisceglia” con il risultato di 1-2, tornando alla vittoria dopo il pareggio interno contro il Gela in un match valevole per la ventiquattresima giornata, la settima di ritorno del Girone I del campionato nazionale di Serie D.

Primo tempo:

Dopo un primo quarto d’ora a ritmi elevatissimi e con i giallorossi ad un passo dal gol in diverse occasioni sia con Longo che con Isgrò, la rete che sblocca il match arriva al 25′: atterrato in area di rigore il giovanissimo Sebastiano Longo, il direttore di gara indica il dischetto. Dagli undici metri il bomber italo-argentino Facundo Lescano spiazza il portiere avversario e porta in vantaggio l’Igea Virtus: è il suo tredicesimo sigillo stagionale. La prima frazione di gara si chiude sul punteggio di 0-1 a favore dei siciliani, decide fino a questo momento il match la rete del centravanti Facundo Lescano.

Secondo tempo:

Nella ripresa il registro non cambia: Longo sfiora l’esterno della rete e Lescano continua a tenere in apprensione la difesa campana. Al 12′ espulso Nappo per doppia ammonizione. Successivamente è il barcellonese doc Antonio Isgrò a trovare la rete del raddoppio al 18′, recuperando la sfera e battendo l’estremo difensore avversario Lombardo. I padroni di casa accorciano le distanze al 28′ con Angelo Scalzone che in mischia trova il suo primo gol stagionale. Nel finale di gara l’Igea Virtus del mister Giuseppe Raffaele, con un cuore immenso e con grande mestiere difendono il risultato e portano a casa tre punti fondamentali per la classifica e per il morale. Termina 1-2, davanti ad una cinquantina circa di tifosi igeani che hanno cantato dal primo all’ultimo istante, sostenendo i nostri ragazzi fino alla fine. Igea Virtus al terzo posto in solitaria a quota 48 punti conquistati in 24 partite, una media di 2 punti a gara, frutto di 14 vittorie, 6 pareggi ed appena 4 sconfitte. Miglior attacco del torneo con 40 gol realizzati e miglior difesa con 18 reti subite. Grande prova di orgoglio dei giallorossi, maiuscola la prova di Filippo Crinò, schierato nel ruolo di terzino sinistro ed autore di una prestazione di grande cuore e spessore.

Il tabellino:

Aversa Normanna – Igea Virtus: 1-2

Marcatori: 25′ pt Lescano (Igea Virtus) [rigore], 18′ st Isgrò (Igea Virtus), 28′ st Scalzone (Aversa Normanna).

Aversa Normanna: Lombardo, Del Prete, Sozio (1′ st Buono), Nappo, Terracciano (35′ pt Ramaglia), Mangiapia, Guillari, Cigliano, Scalzone [K], Trofo, Esposito [VK] (32′ st Gambardella). In panchina: Maraolo, Spavone, Di Prisco, Riccardi, Russo, Mariani. Allenatore: Sig. Mauro Chianese (squalificato, in panchina il Sig. Giuseppe Liguori).

Igea Virtus: Inferrera, Fontana, Cassaro, Lanza [K], Cozza, Mosca, Postorino (38′ st Dalia), Crinò [VK], Lescano, Longo, Isgrò. In panchina: Vitale, D’Angelo, Di Grazia, Crifò, Bucca, Lopez, Mazzù, Dioum. Allenatore: Sig. Giuseppe Raffaele.

Arbitro: Daniele Perenzoni della sezione AIA di Rovereto (Trento).

Primo Assistente: Matteo Castrica della sezione AIA di Foligno (Perugia).

Secondo Assistente: Mirco Carpi Melchiorre della sezione AIA di Orvieto (Terni).

Note: Ammoniti: 5′ pt Mosca (Igea Virtus), 8′ pt Isgrò (Igea Virtus), 38′ pt Guillari (Aversa Normanna), 2′ st Longo (Igea Virtus), 10′ st Nappo (Aversa Normanna), 20′ st Cigliano (Aversa Normanna). Espulsi: 12′ st Nappo (Aversa Normanna) per doppia ammonizione. Corner: 2-2. Recupero: 2′ pt, 5′ st.

Impianto di gioco: Stadio Comunale “Augusto Bisceglia” di Aversa.

Spettatori: 100 circa (presenti circa 50 sostenitori ospiti).

Gara valevole per la ventiquattresima giornata, la settima di ritorno del Girone I del campionato nazionale di Serie D.

Calcio d’inizio alle ore 14.30, domenica 19 febbraio 2017.

FABRIZIO BERTE’
UFFICIO STAMPA ASD IGEA VIRTUS BARCELLONA

igea

SEI GIORNATE DI SQUALIFICA INFLITTE A MAURIZIO DALL’OGLIO. L’ASD IGEA VIRTUS BARCELLONA PRESENTA RICORSO E SI AFFIDA ALL’AVVOCATO EDUARDO CHIACCHIO

In seguito alle sanzioni comminate dal Giudice Sportivo nei confronti del proprio tesserato Maurizio Dall’Oglio, punito con ben sei giornate di squalifica “Per avere, al termine della gara contro il Gela, spinto alle spalle e con violenza un calciatore avversario facendolo cadere per le scale poste all’ingresso degli spogliatoi. Ne scaturiva una situazione di tensione prontamente sedata”, l’ASD Igea Virtus Barcellona comunica che inoltrerà agli organi competenti preannuncio di reclamo affidandosi all’avvocato Eduardo Chiacchio, professionista del settore che in passato ha tutelato gli interessi legali di diverse società di Serie A, Serie B e Lega Pro.
La Società barcellonese, infatti, ha prontamente ed immediatamente redarguito il proprio tesserato grazie anche alla collaborazione del servizio d’ordine, smorzando e placando sul nascere ogni scaramuccia o baruffa verbale e reciproca dopo aver appurato l’inesistenza di alcun contatto fisico tra atleti e tesserati al termine del match contro il Gela.
Come ha dichiarato anche il tecnico del Gela Pietro Infantino nel post-gara ai microfoni di 24Live, infatti, al termine dell’incontro c’è stato qualche secondo di tensione, subito rientrata, ma è stata una bellissima giornata di sport ed una partita ben giocata tra due società blasonate e due allenatori che si stimano e che si rispettano e si è assistito ad un grande spettacolo anche fuori dal rettangolo di gioco.
Le sanzioni comminate dal Giudice Sportivo, infatti, penalizzano oltremodo la Società giallorossa, partita con l’obiettivo di raggiungere una tranquilla salvezza e protagonista fino a questo momento di un campionato strepitoso ed al di sopra delle aspettative.
L’ASD Igea Virtus Barcellona, infatti, nel pieno rispetto delle istituzioni federali, intende manifestare tutto il proprio rammarico e dispiacere in merito alle sanzioni disciplinari adottate dal Giudice Sportivo a seguito della gara giocata contro il Gela allo stadio comunale “D’Alcontres-Barone” di Barcellona Pozzo di Gotto domenica 12 febbraio 2017 alle ore 15.00 e rese pubbliche mercoledì 15 febbraio 2017 nel comunicato ufficiale diramato dalla LND (Lega Nazionale Dilettanti).
“In seguito a questa stangata e con il campionato ancora in bilico ad undici giornate dal termine – ha dichiarato il responsabile dell’area tecnica Salvatore Grasso a nome dell’intera Società barcellonese – , inoltreremo ricorso contro le sanzioni comminate dal Giudice Sportivo. Siamo stati penalizzati in maniera eccessiva, anche perché non c’è stato alcun contatto tra i tesserati al termine della gara ed ogni piccolo tafferuglio si era spento sul nascere e con un sorriso alla presenza del commissario di campo. Precedentemente avevamo pagato abbondantemente dazio anche in altre circostanze e non abbiamo mai commentato o giudicato le decisioni dei direttori di gara o del Giudice Sportivo, ma adesso e con undici partire ancora da disputare da qui al termine del torneo ci sentiamo eccessivamente danneggiati ed intendiamo esprimere tutto il nostro disappunto in merito a questa sorprendente sanzione disciplinare. Crediamo di non meritare un accanimento del genere nei nostri confronti. Ricorreremo nelle sedi opportune contro quanto disposto dal Giudice Sportivo con l’obiettivo di tutelare la nostra Società e per questo ci siamo affidati ad un grande professionista del settore del calibro dell’avvocato Eduardo Chiacchio che ha collaborato con diversi club di Serie A, Serie B e Lega Pro”.

FABRIZIO BERTE’
UFFICIO STAMPA ASD IGEA VIRTUS BARCELLONA